Come scegliere la porta blindata

Le porte blindate garantiscono un livello di sicurezza maggiore e, dove installate, evitano le intrusioni e gli accessi non autorizzati da parte dei malintenzionati. Per comprendere meglio il loro livello di resistenza allo scasso, sono state suddivise in 6 classi di sicurezza e realizzate in materiali e caratteristiche costruttive diverse, in base al grado di protezione offerto. Se stai pensando di installare una porta blindata per la tua abitazione, ti sarà utile capire quali sono le specifiche da considerare per scegliere quella giusta.

Inoltre, per essere sicuro di non sbagliare, ti consiglio di rivolgerti a un fabbro per porte blindate che, potrà consigliarti al meglio e aiutarti ad acquistare la tipologia di porta più adatta alle tue esigenze.

Classi di sicurezza

Per stabilire la classi di sicurezza, la porta viene sottoposta a tre tipi d prove: resistenza al carico statico, al carico dinamico e all’attacco manuale.

Questi test sono definiti dalla normativa europea ENV1627/30. Senza andare troppo nel dettaglio delle 6 classi di merito, ti possiamo dire che la tipologia di porta blindata ideale per un’abitazione residenziale appartiene alla classe 3 e alla classe 4, quest’ultima ha un tempo di resistenza maggiore. Le porte di classe 5 e 6 sono molto costose e sono solitamente utilizzate per banche e uffici postali.

Sistemi di chiusura

La sicurezza di una porta blindata dipende anche dal tipo di serratura e dal cilindro che, devono includere dei sistemi antieffrazione. Anche questi due elementi devono essere certificati e installati solo su porte blindate a norma. Il cilindro, in base alla norma Uni En 1303:05, deve soddisfare alcuni requisiti relativi alla durata e alla resistenza degli attacchi. Entrando nel dettaglio, gli intagli che sono presenti nel cilindro devono definire una chiave unica. Devono, inoltre, essere presenti dispositivi antitrapano, antistrappo e anti-manipolazione. Se il cilindro e la serratura non hanno certificazione, dovranno essere sottoposti a dei test per verificare che rispondano ai requisiti stabiliti dalla norma Uni En 1627.

Rivestimenti

Le porte blindate possono avere rivestimenti molto diversi tra di loro, sia esteticamente che, come colore. Tra i materiali disponibili ci sono il legno massello, laccato o laminato, oppure, avere delle parti realizzate in vetro blindato. Le porte che danno sull’esterno, come nel caso del portone d’ingresso, usano materiali che resistono anche alle intemperie. In particolare, alluminio, acciaio, PVC, MDF, ect…

Infine, telaio e controtelaio hanno una struttura realizzata in acciaio per garantire maggiore sicurezza e resistenza.

Isolamento acustico e termico

La porta blindata non offre vantaggi solo in termini di sicurezza ma anche per ciò che riguarda l’isolamento termico ed acustico. Infatti, è un’ottima barriera anche contro rumori, caldo e freddo. Una funzione che non va sottovalutata e che porta un valore aggiunto, migliorando la vivibilità degli ambienti interni della propria abitazione.

In particolare, la porta blindata porta i migliori benefeci nelle zone residenziali e nelle grandi città, dove i rumori esterni sono maggiori.

Ora che conosci le caratteristiche di base delle porte blindate, ti sarà più semplice orientarti, richiedi un preventivo gratuito! Scrivici a azetadizola@hotmail.it o chiamaci al 335 8316966